Dal nostro cuore al tuo….

Stiamo soffrendo di questo Male che è attualmente sulla nostra Terra.

Proprio come voi, abbiamo una nausea profonda.

Come voi, anche noi stiamo cercando una via d’ uscita, ma non la vediamo perché l’ impasse che si profila oggi è palese.

Possiamo quindi solo denunciare queste macchine nere e senz’ anima che stanno uccidendo su scala planetaria. Il loro zelante e spietato movimento si scatena per disorientare e decimare la popolazione mondiale. E’ ovvio.

Sì, il loro buio ci sta raggiungendo, lei che vorrebbe scandagliarci perché, proprio come voi, ci sentiamo impotenti di fronte a tale ferocia.

Che cosa dobbiamo fare?

Sì, cosa dovremmo fare?

Non abbiamo le istruzioni per un’ operazione di salvataggio nel nostro mondo. Chi potrebbe pretendere di averlo, inoltre, a parte alcuni pseudo-messaggeri dell’ autoproclamata Apocalisse?

Pregate, meditate? Ritirarsi in un angolo della foresta se le circostanze della nostra vita ci permettono? Potremmo dire sì, naturalmente, perché per tutti il rafforzamento delle loro anime è legittimo. Ma saremmo delusi in noi stessi, delusi perché il ritiro è spesso solo un altro volo o una deviazione che ci riporta inevitabilmente indietro, prima o poi, di fronte a ciò che sta accadendo.

Cosa fare al riguardo?

La situazione attuale richiede con urgenza il coinvolgimento concreto di tutti coloro che si sono resi conto che ognuno di noi è responsabile dello stato del nostro mondo, un pezzo di mosaico. Questo coinvolgimento comporta l’ aiuto reciproco, la cura, l’ accoglienza, l’ ascolto delle differenze e il rispetto degli altri.

Cosa occorre fare di più?

Affermare un Non-Massif di fronte a tutta la schiavitù, tutte le iniquità che sono state generate, non nasconderlo, la nostra società attraverso la nostra vigliaccheria, la nostra incoerenza, il nostro egoismo e la nostra apatia.

Cosa non fare?

Negare che qualcosa di importante sta accadendo sulla Terra e, per egoismo o paura, farne una beffa totale. Piegare la spina dorsale di fronte alle minacce e alla manipolazione delle coscienze… Non reagire, accettare, dormire, non osare nulla per far crescere questo mondo!

La nostra opinione è solo la nostra opinione… Spetta a ciascuno di noi decidere cosa fare, coscienziosamente, con i propri mezzi, al proprio livello, con la forza della nostra audacia, facendo in modo che le nostre anime e i nostri corpi vivano nel modo più amorevole, coerente e responsabile nell’ attuale triste caos.

Ma quando ci si muove dentro di sé per il proprio benessere, si invita anche il prossimo a muoversi come se fosse contagiato dalla luce. Si può così creare una catena infinita di mutuo aiuto, nonostante venti e maree.

Come voi, naturalmente, non sappiamo cosa stia succedendo al momento. Possiamo solo percepirli. Sappiamo solo che il Grande Balancer Cosmico suona un momento decisivo e richiede urgentemente le nostre implicazioni….

Siamo ai piedi del muro.

Siamo sulla Terra per aiutare e non ci allontaneremo dal nostro stile di vita.

Non abbiamo il controllo dei venti opposti, ma certamente il controllo della Fiamma di Luce, che sta in piedi nella cavità del nostro petto. E’ il nostro sigillo di anima… Tutti voi anche portare un tale sigillo, ricordatelo.

Alla fine, è l’ amore… sta vedendo, non importa quale sia il costo, oltre le tenebre che pretendono di volerci ingoiare.

Così la Terra conta su di noi, Luci… siamo in uno stato di emergenza cardiaca. Pace e volontà su tutti noi….

Marie Johanne Croteau-Meurois e Daniel Meurois

Pin It on Pinterest

Share This